Get Together Girls

Standard

“Siete donne e anche se in un contesto difficile, dovete, dobbiamo dimostrare di essere capaci!” Era il febbraio del 2010, a 20 chilometri dalla più grande metropoli sub-sahariana, Nairobi, in Kenya. Grazia Grace Orsolato si rivolge alle “sue” ex ragazze di strada, ospiti della Casa di Anita: Monicah, Esther, Teresia, Hellen, Mary, Irene. 

Grazia lavorava come responsabile dell’amministrazione in Pirelli, a Milano. “Ero in un ufficio tutto al femminile, un ambiente positivo, eppure non potevo più rimanere. Volevo riuscire a portare quello che avevo imparato fuori dalla città. Era l’inizio del 2010 e la crisi si faceva sentire. Ho visto un’opportunità e non ho voluto perdere il treno.”

Ha mollato la sua Milano, si è messa in tasca 10mila euro di risparmi ed è partita per il Kenya con un progetto: insegnare un lavoro alle ex ragazze di strada di cui il paese è pieno. Bambine sfuggite agli abusi delle proprie famiglie o senza i genitori, ragazze madri costrette a vivere sui marciapiedi degli slum alla periferia di Nairobi: donne troppo in fretta, trascinate dalla fame e dal bisogno come cani randagi, a cercare di entrare in qualche banda di strada che permetta loro di sopravvivere.

“Quello che a queste ragazze mancava – afferma Grazia – era sentire di potercela fare da sole”

Così Grazia si è portata il suo carico di stoffe, ago e filo in Kenya e ha deciso, pur non avendone esperienza, di insegnare a Monicah, Esther, Teresia, Hellen, Mary, Irene a cucire, tagliare, confezionare abiti. Un laboratorio messo su anche grazie alla comunità e alla casa di Anita – che aveva accolto fino ad allora le ragazze – qualche macchina da cucire come investimento, e un’amica stilista a fare direttore responsabile e a trasmettere il know-how, Roberta Vincenzi.   

“Ed abbiamo insegnato loro un mestiere, dando vita al progetto “Get together Girls”

Con il passare dei mesi ed i primi progressi, il progetto GTOG è stato riconosciuto dal governo keniano e considerato una community based organization.

Il lavoro delle ragazze ha permesso di aprire un piccolo negozio all’interno di un piccolo Hotel a Nairobi, destinato ad una clientela non locale, e di inserirsi nel più difficile mercato keniano. Roberta Vincenzi ospita buona parte delle creazioni delle ragazze all’interno della sua attività commerciale a Milano e tramite le vendite anche via corriere in tutta Italia, Grazia e Roberta garantiscono 4 dollari al giorno a tutte le ragazze. Uno stipendio apprezzabile per una ragazza keniana. 

La richiesta di nuove produzioni è aumentata negli ultimi tempi e soprattutto dagli Usa, da quando Vanessa Crocini, giovane film maker, ha deciso di raccontare il progetto di Grazia e il lavoro delle ragazze con il documentario omonimo Get Together Girls , grazie anche al contributo di Vasco Rossi, executive producer.

Il doc in queste ore viene proiettato per il Women+Film Voices Festival al SIE FILM Center di Denver, Colorado, e continuerà a girare gli Stati Uniti, essendo già vincitore di ben tre premi al Women’s Indipendent Film Festival di Hollywood.

Il prossimo 16 marzo sarà in anteprima italiana a “Fa’ la cosa giusta”, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, a Milano, e a parlarne ci sarà proprio Grazia Orsolato.

“Il mio obiettivo non è ancora raggiunto. Alcune ragazze hanno conquistato un’indipendenza, riescono a vivere in una casa in compagnia di altre amiche, qualcuna vive con il proprio compagno. Ma quello che voglio trasmettere loro, attraverso una completa autosufficienza anche economica, è la capacità di potercela fare. Sempre”.Image      

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...